NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Alcuni di questi cookies sono necessari per il corretto funzionamento del sito, se non volete riceverne potete modificare le impostazioni del vostro browser, cliccando sul link "Leggi di più"  trovate l'informativa., chiudendo questo disclaimer o proseguendo nella navigazione ne accettate l'uso.

Avis comunale di Terracina - Spartaco Mari

Virus Chikungunya... cosa fare.

Per fare un po’ di chiarezza su come comportarsi nel caso un donatore sia residente o sia transitato in una delle zone segnalate come a rischio del virus Chikungunya elenchiamo cosa è possibile e/o non è possibile fare.

 

RESIDENTI

  • I donatori di sangue RESIDENTI nelle seguenti aree segnalate dal CNS possono donare SOLO PLASMA o PLASMAPIASTRINOFERESI da inviare a inattivazione virale:

-ASL-RM/2;

-ANZIO

  • I donatori di sangue RESIDENTI nelle seguenti aree possono donare sangue intero ed emocomponenti applicando una QUARANTENA di 5 giorni, previa acquisizione della dichiarazione di assenza di sintomatologia clinica riferibile ad infezione da virus Chikungunya da parte del donatore:

-Tutti i territori della ASL del Comune di Roma diversi dalla ASL RM/2;

-Comune di Latina (Latina, Latina Scalo e Borghi)

 

NON RESIDENTI

  • I donatori di sangue NON RESIDENTI ma che hanno soggiornato/transitato anche per poche ore nelle seguenti aree, possono donare sangue intero ed emocomponenti applicando una QUARANTENA di 5 giorni, previa acquisizione della dichiarazione di assenza di sintomatologia clinica riferibile ad infezione da virus Chikungunya da parte del donatore:

-ANZIO dal 1 Agosto;

-ASL-RM/2 dal 25 Agosto;

-LATINA dal 2 Settembre;

-Municipio III della ASL-RM/1 dal 9 Settembre

 

Per ulteriori chiarimenti è possibile chiedere informazioni presso i recapiti della nostra avis..

Tel/Fax 0773700428

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Facebook

Google+

Terremoto: rientrata l’emergenza sangue...

Da quanto ci stanno riferendo l’emergenza sangue al momento è rientrata grazie alla straordinaria risposta che si è avuta di tanti, tantissimi volontari che si sono recati a donare in questi due giorni. Questo non vuol dire che non serve più donare, vuol dire che non è necessario farlo tutti domani, le aperture straordinari sono state confermate perchè se anche è stato fatto fronte all'emergenza È DA RICORDARE CHE QUESTE PERSONE POTREBBERO ANCORA AVER BISOGNO DI SANGUE.

Inoltre vanno ricostituite le scorte (malati cronici, interventi, ulteriori feriti del terremoto ecc restano) che serviranno durante il mese. É importantissimo in questo momento capire che servirà ancora sangue anche se non così all'improvviso, per questo si consiglia di programmare le donazioni.

Grave carenza di sangue nel Lazio

CE 03052017 print

Tre segnalazioni in una settimana e la situazione non accenna a migliorare, invitiamo tutti i donatori, in regola con i periodi di pausa, a recarsi a donare nelle giornate di prelievo previste, grazie!

 

COMUNICATO STAMPA

Si è svolta oggi in Comune una riunione indetta dal Sindaco per la costituzione di un Gruppo di sostegno alle popolazioni colpite dal terremoto di due giorni fa. Nel corso dell’incontro, si è distinta in due fasi l’azione del coordinamento. Nella prima fase si è esclusa l’utilità di intervenire, nell’immediato, direttamente sui territori colpiti dal sisma per non intralciare il prezioso lavoro dei Vigili del Fuoco e degli operatori di primo intervento.

In questa prima fase comunque ci si è impegnati in una raccolta straordinaria di sangue da svolgersi domani, venerdì 26 agosto, dalle ore 7,30 alle ore 10,30 presso la sede AVIS dell’Ospedale Fiorini e domenica stesso orario e luogo.

Inoltre è stato istituito un centro di raccolta per generi di prima necessità presso la ex Caserma Bertani (ex caserma dei Vigili del Fuoco), sede delle associazione di protezione civile in via Appia. Il Centro sarà aperto tutti i giorni dalle ore 9,00 alle ore 12,00 e dalle ore 16,00 alle ore 19,00, chi volesse può portare i bene da donare anche presso la sede dell'Avias Comunale nei giorni e negli orari di donazione, provvedereanno i volontari a trasferire il tutto nella caserma Bertani.

Il materiale richiesto consiste in :

ALIMENTARI Acqua (bottiglie piccole) Bevande varie Latte a lunga conservazione Omogeneizzati Pasta – Riso - Biscotti Scatolame

IGIENE Pannolini, pannoloni, assorbenti igienici, saponi e detergenti, dentifricio e spazzolini, carta igienica, salviettine umidificate, rasoi e schiuma da barba.

ABBIGLIAMENTO (anche usato) Uomo/Donna/Bambini (taglie varie) Giacconi, maglioni, felpe, cappotti, tute, pantaloni....

SCARPE – Uomo/Donna/bambino

COPERTE

PIUMONI

ASCIUGAMANI

ABBIGLIAMENTO INTIMO ( NUOVO)

Tale raccolta verrà prontamente messa a disposizione dell’unità di crisi istituita presso la Prefettura di Latina.

Nella seconda fase di intervento ci si concentrerà sulla assistenza alle popolazioni colpite secondo le precise esigenze che ci verranno comunicate da parte delle Pubbliche Amministrazioni. SOLO IN QUESTA SECONDA FASE si provvederà anche ad una raccolta fondi da destinare a mirati interventi di ricostruzione. Nel frattempo, chi volesse, ha la possibilità di inviare sms solidali al numero nazionale della Protezione Civile 45500.

Il Sindaco dichiara .”In queste ore sono ammirato e commosso dal grande desiderio di aiutare le persone vittime del terremoto da parte dei nostri concittadini e delle Associazioni di volontariato. Siamo in contatto con l’Unità di Crisi della Prefettura di Latina in maniera tale che questa volontà non vada dispersa o peggio tradita come purtroppo accaduto in altre circostanze. La riunione del Tavolo di Coordinamento è stata aggiornata alla prossima settimana per fare il punto della situazione e concordare eventuali successivi interventi”. Dalla Sede Municipale, lì 25/8/2016 L’Ufficio di Gabinetto